Pioneering since 1903

AMA MAX: DOPPIA TOP TEN PER I PILOTI ROCKSTAR ENERGY HUSQVARNA FACTORY RACING A WASHOUGAL

FINISCONO NEI DIECI NICOLETTI IN 450 E HARRISON IN 250; SEMPRE NELLA 250 MOSIMAN E BAILEY CHIUDONO UNDICESIMO E DICIASSETTESIMO

Il team Rockstar Energy Husqvarna Factory Racing ha vissuto una giornata impegnativa al Washougal National, nono round del campionato AMA Pro Motocross corso a Washougal, nello Stato di Washington. Phil Nicoletti, Mitchell Harrison, Michael Mosiman e Jordan Bailey hanno corso in modo encomiabile, senza mai arrendersi nonostante cadute e avversità. La loro tenacia è valsa al team due top 10 di giornata. 

Partito a centro gruppo allo start della prima manche 450, Phil Nicoletti ha chiuso il primo giro già nei primi dieci. Grazie a un’ottima gara ha poi concluso con un combattuto nono posto. Nella top 10 anche al cancelletto di Gara2, è poi caduto poco dopo; rimessosi al lavoro e iniziata subito la rimonta, è incappato in altre due cadute prima del traguardo. Nonostante la poca fortuna, ha corso con tutto il cuore concludendo dodicesimo, e il suo 9-12 gli assegna il decimo posto di giornata. 

“Alti e bassi oggi,” ha detto Nicoletti. “Gara1 è andata discretamente dopo una bella lotta. In Gara2 sono caduto al primo giro, mi sono rialzato e ho iniziato a rimontare con molti sorpassi, ma poi sono caduto di nuovo prima delle whoops. Mi sono fatto forza e ho provato a rilanciarmi, ma sono caduto di nuovo, il che mi ha decisamente tarpato le ali. Ma non mollerò fino a fine campionato.” 

Mitchell Harrison è partito benissimo nella prima manche 250, e stava correndo un’ottima frazione quando è caduto al terzo giro, finendo ventesimo. Rimasto concentrato, si è lanciato in rimonta chiudendo dodicesimo. Partito nella top 10 di Gara2, ha concluso il primo giro al sesto posto. Nel resto della manche ha tenuto duro, perdendo una sola posizione e chiudendo settimo, con un 12-7 che corrisponde al decimo posto complessivo di giornata. 

“Washougal era asciutta, dura e piena di buche,” ha detto Harrison. “In Gara1 sono partito bene, ma sono caduto al terzo giro. Poi nella seconda manche sono partito di nuovo discretamente bene concludendo poi settimo. È stato un weekend discreto, ma voglio far meglio di così.” 

Quarto allo start della prima manche 250, Michael Mosiman non ha lesinato col gas. Dopo aver fatto un salto troppo lungo finendo nella sabbia quasi fuori pista al secondo giro, si è messo sotto per rimontare. Quinto alla fine del secondo giro, è poi risceso settimo, guidando per tutta la manche con costanza e chiudendo settimo. Partito nelle retrovie nella seconda manche dopo essere rimasto bloccato da un pilota a terra, ha rimontato fino a dodicesimo al quinto giro, per entrare poco dopo nella top 10. Tornato poi dodicesimo, ha continuato a guidare aggressivamente concludendo nella stessa posizione. Il suo 7-12 gli assegna l’undicesima piazza di giornata.

“Non mi sentivo a posto in qualifica, poi ho sistemato qualcosa per la seconda sessione e ho piazzato qualche giro buono,” ha detto Mosiman. “Ero in una buona condizione mentale e mi stavo divertendo. In Gara1 sono partito alla grande, poi al secondo giro sono stato lì lì per cadere: ho fatto un lungo e sono quasi finito fuori pista. È stato il salvataggio del weekend, mi ha dato una bella botta di adrenalina, ma sono comunque soddisfatto di come ho guidato. Nella seconda curva di Gara2 Savatgy mi è caduto davanti, ma mi sono rimesso a testa bassa e sono tornato davanti, ma con le ombre e le rampe stava diventando complicato. Nel complesso è stata una buona giornata e sono soddisfatto. Penso che le cose stiano prendendo la piega giusta, e nelle ultime tre gare ho fatto sempre meglio.” 

Alla partenza della prima manche 250 Jordan Bailey era a centro gruppo, e ha chiuso il primo giro al quindicesimo posto. Ha corso alla grande ma sulla pista per lui nuova ha perso posizioni chiudendo diciannovesimo dopo una caduta. Un incidente allo start di Gara2 lo ha rallentato, ma ha guidato bene rimontando fino al quattordicesimo posto. Il suo 19-14 gli assegna il diciassettesimo posto di giornata. 

“Su questa pista non mi sono trovato,” ha detto Bailey. “Il fondo è diverso, e anche i canali sono diversi da quelli a cui sono abituato. È una pista davvero tosta. In Gara1 sono caduto, poi in Gara2 ho messo la folle proprio mentre stava cadendo il cancelletto. Ma ho recuperato piuttosto bene, per cui sono soddisfatto. Ora lavorerò su alcuni dettagli nel weekend di sosta, poi ci sarà Unadilla.” 

Prossima gara: 11 agosto, Unadilla National a New Berlin, New York. 


Risultati, Washougal National

Classe 250 
1. Aaron Plessinger (4,3) 
2. Shane McElrath (9,1) 
3. Joey Savatgy (1,9) 
4. Dylan Ferrandis (11,2) 
5. RJ Hampshire (10,4) 
6. Alex Martin (8,6) 
7. Justin Cooper (6,8) 
8. Jordon Smith (3,13) 
9. Chase Sexton (5,10) 
10. Mitchell Harrison - Rockstar Energy Husqvarna Factory Racing (12,7) 
11. Michael Mosiman - Rockstar Energy Husqvarna Factory Racing (7,12) 
... 
17. Jordan Bailey - Rockstar Energy Husqvarna Factory Racing 

Classe 450 
1. Eli Tomac (1,1) 
2. Ken Roczen (3,2) 
3. Marvin Musquin (2,3) 
4. Justin Barcia (5,4) 
5. Blake Baggett (6,5) 
6. Cooper Webb (8,7) 
7. Benny Bloss (7,10) 
8. Weston Peick (12,6) 
9. Kyle Cunningham (11,8) 
10. Phil Nicoletti - Rockstar Energy Husqvarna Factory Racing (9,12) 


Classifiche di campionato (dopo il round 9)

Classe 250 
1. Aaron Plessinger - 371 punti 
2. Alex Martin - 312 punti 
3. Justin Cooper - 267 punti 
4. Shane McElrath - 251 punti 
5. Austin Forkner - 238 punti 
6. RJ Hampshire - 230 punti 
7. Jordon Smith - 225 punti 
8. Chase Sexton - 222 punti 
9. Joey Savatgy - 214 punti 
10. Dylan Ferrandis - 204 punti 
... 
12. Michael Mosiman - Rockstar Energy Husqvarna Factory Racing - 160 punti 
13. Mitchell Harrison - Rockstar Energy Husqvarna Factory Racing - 115 punti 
14. Jordan Bailey - Rockstar Energy Husqvarna Factory Racing - 110 punti 
15. Zach Osborne - Rockstar Energy Husqvarna Factory Racing - 105 punti 

Classe 450 
1. Eli Tomac - 401 punti 
2. Marvin Musquin - 386 punti 
3. Ken Roczen - 330 punti 
4. Justin Barcia - 330 punti 
5. Blake Baggett - 301 punti 
6. Weston Peick - 247 punti 
7. Benny Bloss - 224 punti 
8. Phil Nicoletti - Rockstar Energy Husqvarna Factory Racing - 217 punti 
9. Justin Hill - 132 punti 
10. Kyle Cunningham - 130 punti

?

Please choose your bike

?

Please choose your bike