Pioneering since 1903

MXGP: THOMAS KJER OLSEN SECONDO NEL GP DEL PORTOGALLO MX2

IL PILOTA ROCKSTAR ENERGY HUSQVARNA FACTORY RACING SALE UN’ALTRA VOLTA SUL PODIO. PAULS JONASS NELLA TOP 6 DELLA MXGP

Nonostante sia andato vicinissimo a cadere alla prima curva della seconda manche MX2 all’MXGP del Portogallo – round 6 del Campionato del mondo di Motocross FIM 2019 – il pilota Rockstar Energy Husqvarna Factory Racing Thomas Kjer Olsen ha conquistato un combattuto secondo posto finale. Con il suo compagno di team in MX2 Jed Beaton in difficoltà, i piloti Rockstar Energy Husqvarna Pauls Jonass e Arminas Jasikonis hanno tenuto alta la bandiera del team nella MXGP, disputando due belle manche chiuse due volte al settimo posto per Jonass, sesto di giornata, e all’undicesimo per Jasikonis, undicesimo anche di giornata. 

In netto contrasto con la pioggia e il fango dell’MXGP di Lombardia la settimana scorsa, il MXGP del Portogallo ha visto condizioni praticamente perfette sul veloce e scorrevole circuito di Agueda. Per Kjer Olsen, la sesta tappa del Campionato del mondo di Motocross FIM è stata dolceamara, visto che nonostante una bella gara conclusa al secondo posto della MX2, il danese della FC 250 è stato costretto a lasciare la tabella rossa di leader della classifica, scendendo in seconda posizione per soli tre punti. 

Mostrando ancora una volta ottima velocità, TKO ha iniziato il GP del Portogallo vincendo la manche di qualificazione del sabato. In Gara1, partito quinto, si è subito portato in terza piazza, raggiunta già alla terza tornata. Tenendo per tutta la manche il passo per stare davanti, negli ultimi minuti di gara ha realizzato il sorpasso per la seconda posizione, tagliando il traguardo alla piazza d’onore. Gara2 ha poi visto Kjer Olsen rischiare guai seri alla prima curva, dove ha preso una traiettoria opposta a quella di tutti gli altri piloti. Rimasto fortunatamente in piedi, ha chiuso il primo giro in decima piazza, iniziando poi una furiosa rimonta che lo ha portato al quinto posto nel corso del sesto giro, e poi quarto al quindicesimo giro. Il 2-4 di giornata gli vale il secondo posto sul podio. 

Il compagno di team di Kjer Olsen, Jed Beaton, ha vissuto un difficile MXGP del Portogallo. Caduto alla seconda curva di Gara1 dopo una buona partenza, ha dovuto risalire da trentaduesimo a dodicesimo al traguardo. In Gara2 un’altra caduta ha danneggiato la sua moto costringendolo al ritiro. 

Dopo essere salito per la prima volta sul podio della MXGP una settimana fa nel fango di Mantova, Pauls Jonass ha di nuovo ottenuto il miglior risultato del team Rockstar Energy Husqvarna, con un ottimo sesto posto finale. A suo agio sul tracciato portoghese, asciutto e veloce, Jonass ha attaccato fin dai primi giri in entrambe le manche, realizzando importanti sorpassi per poi correre due gare prive di sbavature. 

Dalla fine del primo giro di Gara1 Pauls ha conservato la settima piazza per tutti i 18 giri di gara. La seconda manche è stata simile per l’ex campione mondiale della MX2. Lottando dall’ottava piazza alla fine del primo giro, ha conservato la posizione fino all’ultima tornata, quando è salito di una posizione eguagliando il risultato di Gara1 per la sesta posizione di giornata. 

Arminas Jasikonis si è invece ritrovato solo sedicesimo al termine della prima manche MXGP. Iniziando a farsi largo nei primi dieci giri di gara, ha raggiunto l’undicesima piazza che ha poi portato fino al traguardo. Jasikonis ha poi concluso undicesimo anche la seconda manche MXGP. 

Il team Rockstar Energy Husqvarna Factory Racing tornerà ora in azione al settimo round del Campionato del mondo di Motocross FIM, il MXGP di Francia, il prossimo 26 maggio. 

Pauls Jonass: “Il GP del Portogallo mi è davvero piaciuto. È una pista che ho sempre amato, e le condizioni erano perfette. Dopo il podio in Italia ero carico, ed è bello vedere che riesco a far bene anche in condizioni più 'normali'. La mia forma fisica sta migliorando giorno dopo giorno, e così riesco a divertirmi sempre di più a gareggiare con la 450. Non sono partito benissimo oggi, ma ho fatto quasi subito dei sorpassi importanti, il che mi ha aiutato. La pista era veloce e molti piloti guidavano aggressivamente, per cui non era facile sorpassare. Sono stato costante in entrambe le manche, e anche quello è un segnale importante. Questi progressi che vedo mi danno motivazione a continuare il lavoro col team.” 

Arminas Jasikonis: “Non è stato il GP che né io né il team speravamo, ma se non altro lascio il Portogallo con ferite solo nel morale. Dopo la caduta nella manche di qualificazione sapevo che oggi sarebbe stata dura. Partire male su una pista veloce e più o meno mono-traiettoria ha ovviamente complicato tutto, ma le corse sono fatte così. Ho dato il massimo, fatto qualche bel sorpasso, ma non sono arrivato dove volevo. Come ho detto, comunque, sono tutto intero e ci rimetteremo al lavoro in Francia la settimana prossima.” 

Thomas Kjer Olsen: “In generale sono molto contento di come ho guidato qui in Portogallo. Perdere la tabella rossa non è bello, ma la mia velocità era buona, e il secondo posto dopo una seconda manche così complicata è fantastico. Mi sono sentito bene per tutto il weekend, e non vedevo l’ora di correre. Le cose stanno comunque andando bene, e anche da questo GP del Portogallo portiamo a casa molte cose positive. In Gara1 sono partito bene e sono ben presto salito terzo. Il passo era molto veloce e tutti spendevamo molte energie, per cui chiudere secondo è stato ottimo. In Gara2 mi è andata bene a non essere caduto alla prima curva, quando sono andato a destra anziché a sinistra. A quel punto ho dovuto darmi parecchio da fare e ho dato veramente tutto. Risalire al quarto posto è stato ottimo. Sarebbe stato bello portare la tabella rossa per qualche altro GP, ma alla fine non cambia nulla. Voglio solo riprendermela, voglio vincere gare. Devo solo restare concentrato e migliorare le partenze.” 

Jed Beaton: “Per me è stato un GP difficile. Sono abbastanza abbattuto, le cose non hanno funzionato nonostante due buone partenze. In Gara1 sono caduto alla seconda curva, e poi ho spinto al massimo. Alla fine delle wave ho spento la moto dopo aver superato circa 10 piloti, e sono tornato ultimo. Ho dato tutto per arrivare dodicesimo, che non è male considerata la situazione. Poi in Gara2 ero sesto alla partenza, ma mi sono scontrato con un altro pilota su un salto, e io e la moto siamo rimasti sotto avendo la peggio. A quel punto non c’era altro da fare che ritirarmi.” 


Risultati – Campionato del mondo di Motocross FIM 2019, Round 6 

MXGP 
1. Tim Gajser (Honda) 50 punti; 2. Antonio Cairoli (KTM) 44; 3. Arnaud Tonus (Yamaha) 40… 6. Pauls Jonass (Husqvarna) 28; 11. Arminas Jasikonis (Husqvarna) 20; 18. Tanel Leok (Husqvarna) 6 

MXGP - Gara1 
1. Tim Gajser (Honda) 34:00.609 18 giri; 2. Antonio Cairoli (KTM) 34:01.806; 3. Arnaud Tonus (Yamaha) 34:18.494… 7. Pauls Jonass (Husqvarna) 34:36.171; 11. Arminas Jasikonis (Husqvarna) 34:55.391; 18. Tanel Leok (Husqvarna) 35:10.667; 29. Artem Guryev (Husqvarna) 34:47.061 17 giri 

MXGP - Gara2 
1. Tim Gajser (Honda) 34:47.988 18 giri; 2. Antonio Cairoli (KTM) 34:58.592; 3. Arnaud Tonus (Yamaha) 35:00.897… 7. Pauls Jonass (Husqvarna) 35:10.103; 11. Arminas Jasikonis (Husqvarna) 35:33.229; 18. Tanel Leok (Husqvarna) 35:56.631; 26. Artem Guryev (Husqvarna) 35:16.357 17 giri 

MX2 
1. Jorge Prado (KTM) 50 punti; 2. Thomas Kjer Olsen (Husqvarna) 40; 3. Mitchell Evans (Honda) 38… 11. Davy Pootjes (Husqvarna) 16; 20. Alvin Ostlund (Husqvarna) 9; 21. Jed Beaton (Husqvarna) 9 

MX2 - Gara1 
1. Jorge Prado (KTM) 35:07.339 18 giri; 2. Thomas Kjer Olsen (Husqvarna) 35:10.643; 3. Jago Geerts (Yamaha) 35:34.843… 12. Jed Beaton (Husqvarna) 36:03.407; 16. Davy Pootjes (Husqvarna) 36:15.659; 17. Alvin Ostlund (Husqvarna) 36:16.607; 23. Dylan Walsh (Husqvarna) 36:46.122; 29. Joakin Furbetta (Husqvarna) 35:20.467 17 giri; 32. Enzo Toriani (Husqvarna) 35:30.217 

MX2 - Gara2 
1. Jorge Prado (KTM) 35:47.966 18 giri; 2. Henry Jacobi (Kawasaki) 35:51.878; 3. Mitchell Evans (Honda) 35:53.377… 4. Thomas Kjer Olsen (Husqvarna) 35:59.971; 10. Davy Pootjes (Husqvarna) 36:34.469; 16. Alvin Ostlund (Husqvarna) 37.01:032; 25. Enzo Toriani (Husqvarna) 35:57.569 17 giri; 26. Joakin Furbetta (Husqvarna) 36:17.529 

Classifiche di campionato – dopo il Round 6 

MXGP 
1. Antonio Cairoli (KTM) 285 punti; 2. Tim Gajser (Honda) 251; 3. Gautier Paulin (Yamaha) 197… 5. Arminas Jasikonis (Husqvarna) 166; 7. Pauls Jonass (Husqvarna) 137; 18. Tanel Leok (Husqvarna) 51 

MX2 
1. Jorge Prado (KTM) 250 punti; 2. Thomas Kjer Olsen (Husqvarna) 247; 3. Henry Jacobi (Kawasaki) 193… 8. Davy Pootjes (Husqvarna) 128; 13. Jed Beaton (Husqvarna) 87; 16. Alvin Ostlund (Husqvarna) 63; 18. Dylan Walsh (Husqvarna) 51; 25. A. Forato (Husqvarna) 23

?

Please choose your bike

?

Please choose your bike