A Castellarano si è conclusa con successo l’edizione 2020 del Trofeo Enduro Husqvarna

MDT_WEB__87I3871

MDT_WEB__87I2996

_87I2787

MDT_WEB__87I4849

MDT_WEB__87I4556

MDT_WEB__87I4230

Tanti partecipanti per l’ultimo appuntamento stagionale del Trofeo che ha premiato i campioni 2020

Il MC Castellarano, al suo esordio tra i Moto Club organizzatori per il Trofeo Enduro Husqvarna, ha messo in campo tutta la sua passione, competenza e voglia di fare ospitando una eccellente quarta ed ultima gara stagionale. Il crossodromo “Cross Valley” è stato preso in prestito per un weekend di enduro e allestito per ospitare i Trofeisti e ben 30 wild card, che si sono sfidati fino all’ultimo metro dei 4 giri previsti dalla gara.

Percorso di quasi 25 km esclusivamente in fuoristrada e due prove speciali: il primo fettucciato è risultato molto tecnico e divertente, con diverse incursioni nella pista che si alternavano a sentieri tracciati lungo il perimetro esterno del crossodromo. La seconda prova speciale è stata allestita su una collina del comprensorio emiliano, con diversi tratti veloci in contropendenza su un vastissimo prato. Una prova speciale bella anche dal punto di vista scenografico, perché dalla strada comunale era possibile vedere tutto il percorso. La splendida giornata di sole è stata la cornice perfetta per l’intera gara.

L’appuntamento di Castellarano ha visto il doppio impegno dei piloti impegnati nella categoria Veteran i quali, oltre a giocarsi la vittoria di classe, si sono contesi anche i premi Michelin per il Challenge di giornata. Duplice sfida anche per i concorrenti delle classi Iron, Super Iron, Dual e Revival, che hanno corso anche per il consueto appuntamento con il Challenge Motorex dedicato a Nanni Tamiatto.

In occasione della finalissima, il Trofeo Enduro Husqvarna ha ospitato i piloti del JET Jolly Enduro Team Zanardo Joe Wootton, Ruy Barbosa e Andrew Wilksch, che hanno fatto da apripista alla manifestazione.

Per quanto riguarda i risultati di giornata, Simone Bastianini dopo l’assenza di Anghiari si è ripreso il vertice della classe 125, ma il pesante ‘zero’ della terza tappa gli costa il titolo. Nella 250 è proseguita l’alternanza al vertice tra Tommaso Gabrielli e Leonardo Lucarini, con il primo che vincendo la tappa di Castellarano ha raggiunto in classifica il secondo e vince a pari punti per il maggior peso assegnato al risultato di Castellarano. Lo stesso accade anche nella 300, dove Mattia Dodi vincendo l’ultima giornata raggiunge nel punteggio e supera in classifica Alfio Chioda. Nella 250 4T Maicol Parini bissa il successo di Anghiari, ma non gli basta ad agguantare Marco Rovero che con due primi e due secondi posti si aggiudica il titolo. Simili le sorti della 450, con Alessandro Pozzi che vince e tenta di strappare la corona a Daryl Santi, bravo a difendere i suoi pochi punti di vantaggio con un secondo posto di giornata e confermarsi in testa alla classifica finale.

La Top Class vede brillare ancora l’astro di Andrea Bassi, che vince giornata e titolo. La Veteran va a Massimo Gioia: per lui tre vittorie in quattro tappe, compresa quella di Castellarano. Poker per Fabio Stragliotto, imbattibile nella Iron, mentre Ennio Bini non riesce a fare altrettanto nella Super Iron, chiudendo “solo” secondo dietro a Massimo Prazzoli questa ultima tappa dopo tre vittorie ma conquistando comunque il titolo 2020. Tre vittorie, tra cui quella emiliana, e uno zero bastano a Federico Ghitti per aggiudicarsi la classe Dual Sport, mentre Amanda Pirani vince la Lady, Maurizio Campanozzi la Revival e Antonio Giordano la Vintage. La Under 18 va ad Alessandro Tosana, nella Over 40 si ripete la parità tra Mattia Dodi e Alfio Chioda e la Over 45 va a Massimo Gioia. Per finire, la vittoria di squadra va a Gabrielli Moto, che chiude per un soffio davanti a Osellini, e quella tra i Motoclub va al MC Azeglio.

Cala il sipario su una travagliata ma emozionante edizione del Trofeo Enduro Husqvarna, che ha saputo adeguarsi alla situazione e confermare le aspettative dei partecipanti. L’appuntamento è ora per una edizione 2021 che ci si augura più serena per tutti.

Tommaso Telaro (Managing Director Husqvarna Motorcycles): “È stata un’edizione fortemente condizionata dalle restrizioni per il contenimento della diffusione del Covid-19, ma siamo comunque molto soddisfatti per essere riusciti a portare a termine le quattro gare del calendario riprogrammato. I Moto Club organizzatori sono stati impeccabili e hanno gestito ottimamente anche il carico di lavoro e le attività aggiuntive previste dal protocollo di sicurezza. Gli sponsor sono stati anche quest’anno un elemento portante del Trofeo, e hanno mantenuto tutti gli impegni a conferma della loro serietà e di quanto ci tengano a supportare questa iniziativa sportiva monomarca. Spirito di coinvolgimento identico anche da parte dei nostri piloti che hanno partecipato numerosi a tutte le gare, con l’aggiunta di 30 wild card ad ogni appuntamento. Siamo già al lavoro per la prossima edizione, abbiamo raccolto tante candidature di Moto Club che vogliono organizzare le gare 2021 e siamo fieri di questa attenzione. Stiamo valutando diverse idee per arricchire ulteriormente il format del nostro Trofeo e presto comunicheremo i dettagli sul portale web www.trofeoendurohusqvarna.com”.