MXGP: a Riga Arminas Jasikonis vince Gara2

Arminas-Jasikonis_Riga_MXGP

Jed-Beaton_Riga_MXGP

TKO_Riga_MXGP

Il pilota Rockstar Energy Husqvarna Factory Racing Arminas Jasikonis ha conquistato la sua prima vittoria nella classe MXGP dominando la seconda manche del GP di Riga, round 4 del campionato del mondo di Motocross FIM 2020. Dopo essersi qualificato con il miglior tempo, Jasikonis nella prima manche è rimasto vittima di una caduta, ma si è rifatto con una meritata vittoria in Gara2 sul non facile tracciato di Kegums. Nella classe MX2, Jed Beaton ha corso due belle manche chiudendo sesto di giornata, mentre il suo compagno Thomas Kjer Olsen ha chiuso Gara1 al quinto posto, vedendo poi aggravarsi un precedente infortunio nella seconda manche.

Arminas Jasikonis aveva iniziato bene il suo weekend a Riga ottenendo il miglior tempo in qualifica, che gli ha permesso di schierarsi all’interno del cancelletto della prima manche. Purtroppo AJ non è riuscito a tradurre la sua velocità in un buon risultato in Gara1 a causa di una caduta alla prima curva in cui è rimasto coinvolto insieme a numerosi altri piloti. Ma confermando la sua forma, Jasikonis ha spinto la sua FC 450 nel traffico di Kegums facendo segnare il giro veloce pur senza avere pista libera di fronte a sé. Continuando ad attaccare, Arminas ha poi tagliato il traguardo in ottava posizione.

Le fasi iniziali di Gara2 sono state molto più fruttuose per Jasikonis. Dopo aver chiuso il primo giro in quinta posizione, ha sfruttato le sue traiettorie preferite per portarsi in seconda posizione al terzo giro. Dopo aver seguito come un’ombra il leader di gara Jeffrey Herlings fino alle fasi finali, Arminas ha sfruttato un errore del pilota olandese cogliendo l’occasione di portarsi in testa e cogliere così la sua prima vittoria di manche in MXGP. Jasikonis è ora quarto nella classifica provvisoria di campionato MXGP.

Anche Jed Beaton è rimasto vittima di una caduta alla prima curva nella prima manche MX2 a Riga. Ripartito ultimo dopo essere rotolato lontano dalla sua FC 250, l’australiano ha dato vita a un’eroica rimonta che lo ha portato a far segnare il giro veloce nel corso della tredicesima tornata e a chiudere ottavo, mostrando una impressionante condizione fisica.

In Gara2, Beaton ha lasciato la prima curva in sesta posizione, lasciandosi ben presto alle spalle il gruppo e prendendosi parecchi rischi per salire in quinta piazza, senza però riuscirci. Con il sesto posto nella seconda manche, Jed ha chiuso anche sesto di giornata e si conferma terzo nella classifica provvisoria di campionato MX2.

Scattato benissimo allo start della prima manche MX2, Thomas Kjer Olsen è uscito dalla prima curva in settima piazza, aggredendo subito gli avversari e salendo al quinto posto alla fine del primo giro. Una gara priva di errori ha poi portato TKO al traguardo in quinta posizione.

Gara2 è purtroppo finita presto per il danese, scattato di nuovo nella top 10 ma scontratosi con un altro pilota vedendo così aggravarsi la sua recente frattura alla scapola destra. Thomas ha deciso di ritirarsi e concentrarsi sul recupero in vista del quinto round di campionato.

Nella classe EMX250, Kay de Wolf ha recuperato da una caduta iniziale risalendo fino al quattorcicesimo posto in Gara1. Nella seconda manche, il quindicenne alla guida della FC 250 è scattato benissimo per poi guidare con velocità ma senza rischi e chiudere quarto per il settimo posto di giornata. Questo risultato porta il giovanissimo olandese al quarto posto nella classifica di campionato.

Il team Rockstar Energy Husqvarna Factory Racing si schiererà al quinto round del campionato del mondo di Motocross FIM il prossimo 16 agosto, terza e ultima gara che si disputerà sul circuito lettone di Kegums.

Arminas Jasikonis: “È una sensazione indescrivibile questa prima vittoria. Penso che avrei potuto fare ancora meglio oggi, ma abbiamo comunque finito alla grande dopo una prima manche sfortunata. Il miglior tempo in qualifica è stato fantastico e mi ha dato un bel cancelletto. Poi sono stato sfortunato con quella caduta alla prima curva, ma sono riuscito a ripartire e rimontare. Ho fatto sorpassi praticamente in ogni giro e sono tornato sotto al gruppo di testa, per cui è stata comunque una gara positiva. In Gara2 sono partito molto meglio e ho spinto forte per i primi giri, fino ad arrivare in terza piazza. Ho superato Cairoli che era secondo e mi sono messo alle calcagna di Herlings. Non riuscivo a chiudere la distanza fra noi, ma poi lui è caduto e sono passato davanti. La manche non è finita lì, perché i due dietro mi hanno messo molta pressione; ma ho mantenuto la calma, le mie traiettorie e ho vinto. Sono felicissimo per me e per il team, è da molto tempo che lavoriamo per questo risultato e non vedo l’ora di tornare in pista domenica.”

Jed Beaton: “Un altro GP difficile. Le qualifiche sono andate benissimo, ma poi sono caduto alla prima curva. Sono ripartito ultimo e ho attaccato tutto il tempo, fino ad arrivare ottavo: non male, ma nemmeno quello a cui puntavo. Gara2 è andata meglio: partenza discreta e sesta posizione. Avevo un buon passo, ma dopo la rimonta di Gara1 ero un po’ a corto di energie e non sono riuscito a superare Maxime Renaux. Una giornata un po’ frustrante, ma sto bene e non vedo l’ora di correre ancora domenica.” 

Thomas Kjer Olsen: “Gara1 è andata bene nonostante il dolore alla spalla. Anzi il quinto posto mi ha sorpreso visto che non riesco a guidare come vorrei: devo compensare e stare in sella in modo diverso. Peccato, perché come stato di forma sono veramente a posto, ma nemmeno tanto male. Poi però in Gara2 mi sono agganciato con qualcuno e sono caduto. A quel punto il dolore è diventato così forte da costringermi al ritiro e a segnare uno zero.”

Risultati – Campionato del mondo di Motocross FIM 2020, Round 4

MXGP 
1. Antonio Cairoli (KTM) 43 punti; 2. Jeremy Seewer (Yamaha) 40; 3. Jeffrey Herlings (KTM) 40; 4. Arminas Jasikonis (Husqvarna) 38

MXGP - Gara1
1. Antonio Cairoli (KTM) 17 giri, 34:29:922; 2. Romain Febvre (Kawasaki) 34:34:542; 3. Jeffrey Herlings (KTM) 34:35:595… 8. Arminas Jasikonis (Husqvarna) 34:49:547; 23. Tanel Leok (Husqvarna) 36:15:886; 28. Matiss Karro (Husqvarna) 16 giri, 34:52:186

MXGP - Gara2
1. Arminas Jasikonis (Husqvarna) 17 giri, 34:12:449; 2. Jeremy Seewer (Yamaha) 34:13:574; 3. Jeffrey Herlings (KTM) 34:14:557… 24. Tanel Leok (Husqvarna) 36:07:676; 25. Matiss Karro (Husqvarna) 36:26:780

MX2 
1. Jago Geerts (Yamaha) 50 punti; 2. Roan Van De Moosdijk (Kawasaki) 44; 3. Mathys Boisrame (Kawasaki) 40… 6. Jed Beaton (Husqvarna) 28; 13. Thomas Kjer Olsen (Husqvarna) 16; 16. Josh Gilbert (Husqvarna) 11; 22. Alberto Forato (Husqvarna) 3

MX2 - Gara1
1. Jago Geerts (Yamaha) 17 giri, 34:34:944; 2. Roan Van De Moosdijk (Kawasaki) 34:41:875; 3. Mathys Boisrame (Kawasaki) 34:50:286… 5. Thomas Kjer Olsen (Husqvarna) 34:54:196; 8. Jed Beaton (Husqvarna) 35:14:030; 15. Josh Gilbert (Husqvarna) 35:53:350; 18. Alberto Forato (Husqvarna) 36:05:775; 24. Enzo Toriani (Husqvarna) 16 giri 35:01:396; 26. Johannes Nermann (Husqvarna) 35:05:756

MX2 - Gara2
1. Jago Geerts (Yamaha) 17 giri, 34:33:523; 2. Roan Van De Moosdijk (Kawasaki) 34:43:282; 3. Mathys Boisrame (Kawasaki) 34:56:514… 6. Jed Beaton (Husqvarna) 35:02:638; 16. Josh Gilbert (Husqvarna) 36:17:025; 19. Enzo Toriani (Husqvarna) 16 giri, 34:34:623 21. Johannes Nermann (Husqvarna) 35:07:883

Classifiche di campionato - dopo il Round 4

MXGP
1. Jeffery Herlings (KTM) 170 punti; 2. Tim Gajser (Honda) 142; 3. Antonio Cairoli (KTM) 129; 4. Arminas Jasikonis (Husqvarna) 121… 22. Pauls Jonass (Husqvarna) 26; 23. Evgeny Bobryshev (Husqvarna) 17; 28. Lars van Berkel (Husqvarna) 9; 30. Brent van Doninck (Husqvarna) 5

MX2
1. Tom Vialle (KTM) 170 punti; 2. Jago Geerts (Yamaha) 162; 3. Jed Beaton (Husqvarna) 123… 9. Thomas Kjer Olsen (Husqvarna) 89; 14. Alberto Forato (Husqvarna) 52; 20. Josh Gilbert (Husqvarna) 26; 25. Mattia Guadagnini (Husqvarna) 15; 31. Roland Edelbacher (Husqvarna) 5