MXGP: in Spagna Thomas Kjer Olsen sale sul podio per la quarta volta consecutiva

Thomas Kjer Olsen - FC 250 - Rockstar Energy Husqvarna Factory Racing1

Thomas Kjer Olsen - FC 250 - Rockstar Energy Husqvarna Factory Racing-1

Jed Beaton - FC 250 - Rockstar Energy Husqvarna Factory Racing

Jed Beaton - FC 250 - Rockstar Energy Husqvarna Factory Racing-11

Kay de Wolf - FC 250 - Rockstar Energy Husqvarna Factory Racing1

L'indomabile pilota Rockstar Energy Husqvarna Factory Racing terzo al termine di un difficile GP di Spagna

Il pilota Rockstar Energy Husqvarna Factory Racing Thomas Kjer Olsen ha conquistato il terzo posto finale nella classe MX2 all’MXGP di Spagna, round 12 del Campionato del mondo di Motocross FIM 2020. Per salire la quarta volta sul podio in altrettante gare, dopo la seconda piazza di Gara1 ha chiuso settimo in Gara2. Il suo compagno di team MX2 Jed Beaton ha brevemente condotto la prima manche, conclusa poi al terzo posto, mentre si è dovuto accontentare del decimo posto in Gara2 con una rimonta seguita a una caduta in partenza. L’australiano ha chiuso sesto di giornata.

Thomas Kjer Olsen prosegue la sua serie di podi nel Mondiale MX2, questa volta con il terzo posto sul nuovissimo impianto di Xanadú – Arroyomolinos in Spagna. A suo agio sul fondo duro del tracciato, Thomas ha occupato la terza posizione per gran parte della prima manche, per poi attaccare e superare il suo compagno di team Jed Beaton a tre giri dal termine. Messo nel mirino il leader di gara, TKO e la sua FC 250 hanno attaccato Tom Vialle avvicinandosi fin quasi a poterlo insidiare e chiudendo la manche a meno di un secondo.

Dopo essere finito invischiato in mezzo a un gruppo di rivali poco dopo il cancelletto di Gara2, Kjer Olsen ha solo potuto cercare di rimanere in piedi alla prima curva. Riuscendo a uscirne indenne e sentendo di avere un altro podio a portata di mano, TKO si è rapidamente portato in settima piazza. Poi però, nonostante tutti i suoi sforzi, non è purtroppo riuscito a rimontare ulteriormente; il suo 2-7 di giornata è comunque bastato per farlo salire sul podio per la quarta volta in altrettanti GP.

Anche il suo compagno di team MX2, Jed Beaton, ha iniziato bene il GP di Spagna. Partito fortissimo in Gara1, ha subito cercato di portarsi in testa, riuscendo a passare ma poi tornando secondo nell’incrocio delle traiettorie. Non riuscendo ad avvicinarsi abbastanza da provare un altro attacco, Beaton ha poi perso anche la seconda piazza a favore di Thomas Kjer Olsen nelle fasi finali di gara, chiudendo terzo.

Pur sapendo di avere il passo per stare davanti, in Gara2 Beaton ha dovuto masticare amaro, finendo coinvolto nella caduta di gruppo alla prima curva. Uscitone senza troppi danni, l’australiano si è lanciato in rimonta, arrivando nella top 10 al giro di boa. A quel punto non è riuscito a fare ulteriori sorpassi e ha chiuso la manche decimo, risultato che gli consente comunque di conservare il terzo posto nella classifica di campionato MX2.

Nella classe EMX250, Kay de Wolf ha riscattato il precedente opaco round con un buon terzo posto in Spagna, pur non amando particolarmente i fondi duri. Secondo in Gara1 e quinto in Gara2, mantiene il terzo posto in campionato allungando sul quarto. Nuova giornata trionfale per Mattia Guadagnini del team Maddii Racing Husqvarna, che con la terza doppietta consecutiva si porta a meno di venti lunghezze dal leader di campionato.

Il team Rockstar Energy Husqvarna Factory Racing tornerà a correre il campionato del mondo di Motocross FIM il prossimo 18 ottobre, in occasione dell’MXGP delle Fiandre in Belgio, primo round del trittico sull’ostico circuito di Lommel.

Thomas Kjer Olsen: “Un’altra ottima giornata. In Gara1 mi sentivo benissimo, ero rilassato e prendevo le mie linee. Mi veniva tutto facile, e quando sono arrivato in seconda posizione ho provato ad attaccare per la vittoria, ma non ci sono riuscito. Sto faticando un po’ ad adattarmi al formato di gara in un giorno solo, e devo migliorare la seconda manche. Ma sono in buona forma, e mi serve solo partire un po’ meglio. In Gara2 ci siamo intrecciati allo start, ma sono subito risalito a settimo. A quel punto più spingevo e più sbagliavo, per cui è stata dura. Ma nel complesso sono soddisfatto: il quarto podio di fila, ora voglio chiudere la stagione in crescendo.”

Jed Beaton: “La giornata era iniziata benissimo, in Gara1 mi sentivo alla grande e anche se la pista era veloce, me la vedevo. Sono anche stato in testa per un momento, che è stato bello anche se poi non sono riuscito a mantenerla. Per Gara2 ero carico, sento di avere la velocità e la condizione che servono, ma allo start qualcuno ha cominciato a toccarsi e sono caduto male anch’io. Per fortuna non mi sono fatto niente, e a parte la delusione sono riuscito a ripartire e a chiudere decimo. Il sesto posto di giornata non è male per il campionato: sono ancora terzo, e punto a fare due belle gare domenica prossima.”

 

Risultati – Campionato del mondo di Motocross FIM, Round 12

MX2
1. Tom Vialle (KTM) 47 punti; 2. Jago Geerts (Yamaha) 41; 3. Thomas Kjer Olsen (Husqvarna) 36… 6. Jed Beaton (Husqvarna) 31; 12. Alberto Forato (Husqvarna) 24

MX2 - Gara1
1. Tom Vialle (KTM) 17 laps, 34:50:753; 2. Thomas Kjer Olsen (Husqvarna) 34:52:026; 3. Jed Beaton (Husqvarna) 34:54:583… 10. Alberto Forato (Husqvarna) 35:45:462

MX2 - Gara2
1. Jago Geerts (Yamaha) 35:11:576; 2. Tom Vialle (KTM) 35:20:091; 3. Roan Van De Moosdijk (Kawasaki) 35:26:971… 7. Thomas Kjer Olsen (Husqvarna) 35:40:320; 10. Jed Beaton (Husqvarna) 36:10:118; 14. Alberto Forato (Husqvarna) 36:33:269

Classifiche di campionato dopo il Round 12

MX2
1. Tom Vialle (KTM) 525 punti; 2. Jago Geerts (Yamaha) 473; 3. Jed Beaton (Husqvarna) 379… 5. Thomas Kjer Olsen (Husqvarna) 347; 13. Alberto Forato (Husqvarna) 137; 22. Josh Gilbert (Husqvarna) 73; 25. Mattia Guadagnini (Husqvarna) 62; 33. Gianmarco Cenerelli (Husqvarna) 21; 34. Enzo Toriani (Husqvarna) 21; 38. Johannes Nermann (Husqvarna) 8; 42. Roland Edelbacher (Husqvarna) 5