Trofeo Enduro Husqvarna: si chiude a Bibione un’edizione 2021 ricca di soddisfazioni

BIBIONE GALLERY A-70

BIBIONE GALLERY A-9

BIBIONE GALLERY A-134

AFKR7938

AFKR8221

Lo splendido litorale di Bibione e i campi che si affacciano sul fiume Tagliamento sono stati il teatro della quinta e ultima tappa del Trofeo Enduro Husqvarna, magistralmente organizzata dallo staff del Moto Club BB1 coordinato dal suo presidente Massimo Zamparo. I quasi 130 Husky Riders al via si sono sfidati in una gara caratterizzata da una formula atipica, con lunghi trasferimenti su asfalto e due prove cronometrate molto insidiose: una in spiaggia, di fronte a Piazzale Zenith, e un’altra nell’entroterra di Bibione.

Il programma di gara prevedeva che i piloti percorressero il primo giro sabato pomeriggio e i restanti due giri la domenica.

Sabato sera, al calar del sole, nella Arena Cross Beach si è svolta una gara di enduro country, con i piloti che si sono confrontati in spiaggia in batterie serrate da 20 partenti su uno spettacolare tracciato, leggermente accorciato rispetto alla prova speciale diurna ma altrettanto impegnativo. Accompagnatori e pubblico hanno potuto seguire le fasi salienti della gara dal maxischermo allestito di fronte a piazzale Zenith, dove sono state proiettate in diretta le immagini trasmesse da uno stormo di droni comandati dallo staff organizzativo.

La manche finale è stata preceduta dalla Champions Race, passerella non competitiva alla quale hanno partecipato Giovanni Sala, Arnaldo Nicoli, Peter Bergvall e Stefan Simpson, piloti di caratura mondiale molto popolari tra gli appassionati per i loro trascorsi agonistici nell’enduro di altissimo livello, e non solo.

Venendo ai risultati della prova di Bibione, nelle varie classi si sono registrate le vittorie di Alessandro Tosana (125) – Nicolò Bussandri (250 2T) – Mattia Carpi (300 2T) – Alessandro De Vecchi (250 4T) – Alessandro Paghini (450 4T) – Flavio Petrogalli (Veteran) – Elio Cambria (Iron) – Ennio Bini (Super Iron). Nelle classifiche Concessionari vittoria per la Bike&Co.

In merito alle classifiche finali del Trofeo, la classe delle quarto di litro è stata vinta da Alessandro Tosana che bissa il successo di Cavaglià e stacca Luca Paganelli. Combattutissima fino all’ultimo metro la classe delle 250 2T, dove Stefano Nigelli vince la classe sulla sabbia di Bibione e supera di un solo punto Filippo Alutto. Stesso distacco ha visto salire sulla terza piazza del podio l’emiliano Simone Rossi che grazie ai 5 punti di bonus scavalca Christian Baglioni e porta a casa un assegno da spendere in concessionaria.

Anche le Husky TE 300 hanno visto una lotta serrata fino a Bibione. Il campione di questa classe è Francesco Cailotto che batte di soli 3 punti Mattia Carpi. Terzo gradino riservato ad Andrea Gioia che scavalca in classifica proprio nella gara finale di stagione Mattia Dodi.

Quattro vittorie e un secondo posto sulle cinque gare di trofeo, assicurano la vittoria di classe a Edoardo Alutto (250 4T), podio completato da Luca Grosso e Nicolò Bussandri rispettivamente secondo e terzo.

Omar Chiatti, protagonista assoluto nella gara di esordio a Città di Castello, perde l’occasione del filotto di vittorie a Bibione però mantiene un distacco importante dal secondo classificato Christian Angella. Terzo posto a pari punti Alessandro Paghini e Jamal Eddine Younes, ma è il primo a salire sul podio per la differenza delle migliori posizioni ottenute durante la stagione.

Una "perfect season2 con 5 vittorie su 5 gare assicura eccome ad Andrea Castellana il titolo di campione 2021 nella Top Class riservata alle Husqvarna. Luca Rovelli sale sul secondo gradino e Alex Favari su quello più basso del podio.

A Bibione Flavio Petrogalli scavalca di un solo punto Massimo Gioia e vince la classe riservata ai Veteran. Chiude il podio Nicola Mantovani.

Messinese di origini, ma con fan disseminati in tutta la riviera ligure, Elio Cambria si presenta sotto il podio delle premiazioni accompagnato da due coloratissime “damigelle”. Ad attenderlo c’è la targa di campione della classe Iron, 5 vittorie su 5 e il ricordo di una stagione che tutti vorrebbero vivere!

Sfida accesissima anche nella classe Super Iron dove Ennio Bini ha la meglio su Massimo Prazzoli e Paolo Righetto.

Nella speciale classifica riservata ai dealer, l’esordiente Bike&Co vince il titolo di concessionaria più forte del trofeo staccando i piloti piacentini di Osellini e i toscani della Hunter Motorcycles.

Il consueto appuntamento con il Challenge Michelin ha visto sfidarsi i piloti della classe Veteran che hanno corso la gara con le loro Husky equipaggiate degli pneumatici transalpini. I premi sono stati assegnati rispettivamente a Flavio Petrogalli, Massimo Gioia e Massimo Chelini.

Al gran completo gli staff Innteck, SIX2, MX Line, Motorex Italia e il service Michelin gestito da MRT, che hanno allestito i loro corner per dare ospitalità e supporto ai tanti appassionati e clienti arrivati per il weekend di gara, mentre il team di WP Suspension – MDG ha fornito preziosi consigli sul setting delle sospensioni, determinante per affrontare al meglio la guida sulla sabbia. La stagione del Trofeo conclude anche gli appuntamenti con l’affollatissimo Challenge Nanni Tamiatto con la presenza di Livia Vallanzasca a premiare i primi della speciale classifica riservata ai tutt’altro che “Superfermi” vincitori.

Non ci resta che dare appuntamento al 2022, con la quattordicesima edizione del Trofeo Enduro Husqvarna!

Per info: https://www.trofeoendurohusqvarna.com/